CO3Medical

Via Marchese di Villabianca, 126 - Palermo
alitosi

alitosi

In cosa consiste e come curarla.

ALITOSI

L’alito cattivo frequente e persistente (alitosi), è una condizione sgradevole che può fare sentire a disagio quando si è in compagnia di altre persone.

Il 25% della popolazione mondiale ne risulta afflitto.
Molte possono essere le cause alla base di questo fastidioso problema: cattiva igiene orale, presenza di carie, l’eruzione del dente del giudizio, diminuzione della salivazione, l’assunzione di cibi o bevande alitogene e il fumo.
L’alito cattivo può manifestarsi anche in età pediatrica a causa di problemi dovuti all’acetone, a tonsilliti e a problemi intestinali, ma il più delle volte la causa è una cattiva o incompleta igiene orale.
L’educazione alimentare e le corrette e puntuali manovre di pulizia dei denti con spazzolino, dentifricio e filo interdentale svolgono un ruolo imprescindibile nel raggiungimento della salute orale e sul mantenimento di un alito fresco.
Raramente l’alitosi può essere anche il segnale della presenza di disturbi di natura patologica come infezioni delle vie aeree, alterazioni della digestione, patologie epatiche e renali.
È quindi importante effettuare una visita dentistica/specialistica in modo da diagnosticare le cause e intraprendere la terapia più idonea.

RACCOMANDAZIONI

Evitare o diminuire il fumo, il consumo di alcool, caffè e l’ingestione di cibi alitogeni. Mantenere una corretta igiene orale (lavare i denti almeno 3 volte al giorno) pulire bene anche la lingua con uno spazzolino dedicato o un puliscilingua. Usare il filo interdentale in modo da rimuovere i residui e la placca che si accumulano tra un dente e l’altro. Bere molta acqua durante il giorno per mantenere la bocca adeguatamente idratata. Effettuare ogni sei o dodici mesi la pulizia dei denti professionale.
inizio pagina
×  Come possiamo aiutarti?